• Tre passi per Firenze

Ferragamo e l'invenzione della zeppa in sughero!

Ferragamo è stato uno dei migliori calzolai italiani ed internazionali ed il suo segreto per la creazione di scarpe, oltre che belle anche comode, era quello di incorporare nella suola di ogni calzatura una lamina di ottimo acciaio, leggero e flessibile, in modo da sostenere l'arco del piede.

Verso la fine degli anni 30 del '900 non riuscì più a trovare del buon acciaio sul mercato perché quello di ottima qualità fu usato per la guerra, infatti ciò che riceveva era un materiale talmente scadente che si rompeva continuamente. Mentre pensava a come poter risolvere la situazione Salvatore ebbe una illuminazione, ovvero quella di riempire lo spazio che va dal calcagno all’avampiede con dei pezzi di sughero sardo, i quali furono pressati ed incollati tra loro. Una volta creato il giusto modello, Salvatore doveva scegliere la giusta signora che potesse indossarle e che potesse far venire voglia a tutte le nobildonne di acquistarne un paio. La prescelta fu la duchessa Visconti di Modrone, la quale decise di indossarle durante la mattina della messa domenicale e la scelta si rivelò azzeccata perché il giorno seguente numerose nobildonne si recarono nel negozio Ferragamo per ordinare un paio di zeppe.

In foto la calzatura ideata per Indira Devi, la Maharani di Cooch Behar, nel 1938. Si tratta di un sandalo con tomaia formata da fasce di capretto e raso cucite insieme e una zeppa di sughero rivestita di velluto e di una struttura in ottone sbalzato, incastonata di pietre fantasia, rubini, smeraldi, brillanti e altre gemme preziose inviate dalla Maharani direttamente dall’India.



#trepassiperfirenze #ferragamo #moda #zeppainsughero #principessa #IndiraDevi #salvatoreferragamo #museoferragamo #firenze

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti