• Tre passi per Firenze

Ferragamo e il mondo del cinema

Salvatore Ferragamo nacque a Bonito, un paese vicino Napoli, il 5 giugno 1898. Fin da bambino imparò il mestiere del calzolaio prima nel suo piccolo paese, poi ampliò le sue conoscenze a Napoli. Salvatore, però, sapeva bene che per dar libero sfogo alla sua passione l'unica soluzione era quello di lasciare la sua città natale e raggiungere i fratelli in America, meta di tutti i desideri per eccellenze. Partì in direzione Boston nel 1914 e, una volta arrivato, decise di raggiungere suo fratello Joseph, il quale lavorava in una fabbrica di scarpe. Alla vista di tutte quelle macchine che producevano centinaia di scarpe al giorno, Salvatore rimase inorridito perché quello, secondo il suo pensiero, non era fare il lavoro del calzolaio in quanto venivano rese nulle le abilità personali dell'artista.

Quello stesso giorno decise di andare a trovare gli altri membri della sua famiglia a Santa Barbara ed Alfonso, uno dei suo fratelli, dopo aver appreso della passione di Salvatore per la creazione di calzature, gli suggerì di contattare l’”American Film Company”. Alfonso lavorava all'interno della casa produttrice americana come colui che stirava i panni degli attori, per questo era a conoscenza del bisogno di artigiani che riparassero e creassero scarpe per le scene dei film. Salvatore, dopo una prima visita al set cinematografico, fece notare al personale addetto che le scarpe indossate dagli attori erano lavorate malamente nonostante la buona qualità del pellame e, sottolineando la sua bravura da calzolaio italiano, promise di poter far meglio. Questo fu il punto di svolta per la carriera lavorativa di Ferragamo perchè iniziò a lavorare per l’”American Film Company” e quella stessa sera inaugurò il suo primo negozio di calzature e riparazioni. La produzione di Salvatore si triplicò nel corso di pochi mesi perchè gli stessi registi e guardarobieri, che inizialmente gli affidarono solo piccole riparazioni, constatando la bravura e la rapidità di Salvatore nel riparare e produrre calzature, iniziarono ad ordinare scarpe per tutte le scene cinematografiche e, addirittura, arrivarono ad avere la totale fiducia in Salvatore tanto da inviargli addirittura i copioni dei film da girare per potergli far creare le calzature più adatte. Inoltre, tutti gli attori che avevano indossato sul set le sue scarpe non poterono farne a meno neanche nella loro vita privata, sia per la bellezza della calzatura sia per la sua comodità, quindi iniziarono ad arrivare numerose ordinazioni private. La prima cliente fu Lottie Pickford.

Il successo di Ferragamo però ebbe vita breve non tanto per l'avvento Prima Guerra Mondiale quanto perchè al ripristino della situazione post guerra l’”American Film Company” si spostò ad Hollywood portando il commercio delle scarpe fatte a mano a zero. Dopo molte discussioni con i fratelli, Salvatore decise di trasferirsi ad Hollywood e ripristinare i vecchi rapporti lavorativi con il mondo cinematografico. Questo nuovo cambio portò Ferragamo ad incappare in numerosi problemi di produzione che segnarono, a poco a poco, una nuova crisi finanziaria ed economica.




#ferragamo #museoferragamo #trepassiperfirenze #firenze #guideturistichefirenze #visitaguidata #salvatoreferragamo #hollywood #santabarbara #america

3 visualizzazioni0 commenti
 

©2020 di Tre passi per Firenze. Creato con Wix.com