• Tre passi per Firenze

Lo Scheggia, all'ombra del fratello Masaccio.

Giovanni di Ser Giovanni, detto lo Scheggia, è stato un pittore italiano. La sua era una pittura legata allo stile gotico, al contrario del fratello che fu il primo ad inserire la prospettiva in opere pittoriche. Le caratteristiche del suo stile sono colori brillanti e aspetti di vita quotidiana come cassoni. Il cassone era un oggetto tipico del '400 che conteneva il corredo delle spose, per questo veniva trasportato nel palazzo del marito.


Il Cassone Adimari rappresenta un matrimonio avvenuto a Firenze, come si può notare dallo sfondo dove è presente il Battistero di San Giovanni. Al centro un corteo di uomini e donne passeggiano a coppie con i musicisti che fanno da sfondo all'estrema sinistra, mentre due giovani entrano nel palazzo con una grande bacinella ed un alzata.

La lunga tenda si estende fino all'attuale imbocco di via Calzaioli.

Possiamo constatare che lo Scheggia lavora sull'attenzione ai particolari, ai tessuti preziosi utilizzando abbondantemente dell'oro. Si sottolinea anche una particolare caratteristica dell'epoca, cioè la fronte molto alta e libera dai capelli delle donne, chiaro simbolo di nobilità. Era usanza da parte delle donne di radersi parte dei capelli per avere la fronte il più alta possibile, così da poter sfoggiare il loro status sociale.


Originariamente si riteneva che l'opera rappresentasse la parte frontale di un cassone decorato con le nozze di Boccaccio Adimari con Lisa Ricasoli avvenuto nel 1420, anche se in realtà il dipinto è posteriore di una ventina di anni da quell'evento. Alcuni studiosi hanno ritenuto che il dipinto risultava essere troppo grande per poter essere un cassone, quindi si ritiene che potesse essere una parte di spalliera, infatti spesso nel '400 si usava decorare in questo modo le camere nuziali. Seguendo quest'ultimo filone, si ritiene che ci siano delle parti decorative tutt'oggi mancanti che ritraevano i riti tipici di un matrimonio del'400. Queste in realtà sono solo supposizioni perchè purtroppo non lo sapremo mai.








#matrimonio #tradizioni #firenze #scheggia #masaccio #accademia #cassoneadimari

7 visualizzazioni
 

©2020 di Tre passi per Firenze. Creato con Wix.com