• Tre passi per Firenze

Piazza della Signoria al tempo di Papa Leone X

Papa Leone X, nonché primo papa mediceo è stato rappresentato in numerose opere d’arte. In un dipinto realizzato da Vasari e Stradano viene raffigurato l’ingresso trionfale di Papa Leone X a Firenze, episodio realmente avvenuto nel 1515. Il Papa è rappresentato a destra del quadro, sotto un baldacchino rosso, che lo sta trasportando in Piazza della Signoria sommersa dalla folla, mentre trombettieri e pifferai suonano dalle finestre di Palazzo Vecchio e i bombardieri sparano a salve le artiglierie davanti alla chiesa di San Pier Scheraggio. Le due figure poste sulla destra rappresentano l’Arno, nella figura di colore dorato, mentre sta abbracciando un leone con ai piedi una cornucopia che indica la prosperità del fiume e la sua ricchezza e l’Appennino, nella figura di argento, con in mano un’anfora da cui esce acqua, chiara allegoria che l’Arno nasce proprio da lì.

Il dipinto risulta essere un importante documento storico in quanto racconta fedelmente, come fosse una fotografia, Piazza della Signoria del 1515. Nonostante infatti venga realizzato negli anni Sessanta, Vasari e Stradano, rappresentano gli edifici realmente esistenti al tempo di Leone X, come la Chiesa di San Piescheraggio, e non vengono ovviamente dipinti gli Uffizi e la fontana del Nettuno dell’Ammannati perché non ancora realizzati. Altra curiosità che troviamo nell’opera sono le due sculture, quella del David di Michelangelo posta sopra l’arengario e Giuditta ed Oloferne, collocate invece sotto la Loggia dei Lanzi. I numerosi personaggi vengono descritti egregiamente da Vasari nella sua opera “Ragionamenti” in maniera precisa ed analitica.


#piazzadellasignoria #antichepiazze #firenze #firenzeantica #leonex #medici


9 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti