• Tre passi per Firenze

Firenze in fiore: tre passi al giardino dell'iris


Con l'arrivo della primavera apre a Firenze un piccolo tesoro sul lato est del Piazzale Michelangelo, il giardino dell'Iris. Visitabile per circa un mese all'anno, tra aprile e maggio, il giardino nasce nel 1954, su iniziativa di Flaminia Specht e Nita Stross Radicati, entrambe membri della Società Italiana Amici dei Fiori. Il luogo scelto per ospitare il "Premio Firenze", un Concorso Internazionale per le migliori varietà di Iris, fu il Podere dei Bastioni, a pochi passi dalla terrazza panoramica più famosa della città. Firenze venne scelta per il suo storico legame con questo fiore, il simbolo della città è un’Iris rossa in campo bianco.


Dal 1957 il giardino ospita le migliori varietà di Iris che partecipano all’annuale Concorso Internazionale. Le varietà di iris vengono inviate da ibridatori da ogni parte del mondo e vengono coltivati nel Giardino per tre anni prima di essere giudicate da esperti che cambiano di anno in anno. Ogni pianta che partecipa al concorso viene contrassegnata solo da una sigla. Alcuni dei criteri di valutazione sono la consistenza, il colore, la forma ed il profumo.


Viene stabilita una graduatoria di merito e vengono assegnati alcuni premi speciali in base a particolarità della singola varietà. Il vincitore del primo premio riceve un Fiorino d’oro. Alla varietà di colore rosso che si avvicina di più a quello dell’Iris raffigurata sul gonfalone di Firenze viene assegnato un premio speciale.








14 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti