top of page
  • Immagine del redattoreTre passi per Firenze

Tre curiosità sul David: #2 un trasporto ingombrante!

Un gigantesco blocco di marmo bianco, di proprietà dell'Opera del Duomo di Firenze, era stato estratto dalla cava per scolpire un profeta o un David per uno dei contrafforti della Cattedrale di Santa Maria del Fiore. Dopo i vani tentativi di Agostino di Duccio e poi di Antonio Rossellino, Michelangelo fu incaricato ufficialmente il 16 agosto 1501.

Il magnifico nudo a tutto tondo mal si abbinava schiacciato ad una parete, seppur del grandioso Duomo fiorentino e, vista l'eccezionalità dell'opera, si accese un dibattito per la sua collocazione. Nonostante le posizioni di Giuliano da Sangallo e Leonardo da Vinci che proponevano di posizionarlo sotto la Loggia dei Lanzi, la scelta cadde sul fronte di Palazzo della Signoria (l'attuale Palazzo Vecchio), accanto al portone centrale.

Il trasporto non fu impresa da poco: le dimensioni colossali della pesante statua, alta oltre 5 metri, dovevano incastrarsi tra le strette e tortuose vie fiorentine. Fu progettato un complicato "castello" con argani e grossi canapi. Il tragitto durò ben 4 giorni e, nonostante la statua fu costantemente controllata da apposite guardie, giorno e notte, fu presa di mira da alcune sassate per mani di alcuni giovanetti che pagarono lo spregio con una settimana di carcere.

Il giorno 8 settembre1504 il gigante venne mostrato ai fiorentini, innalzato sopra un basamento, mentre domina Piazza della Signoria.





0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios


Post: Blog2_Post
bottom of page