top of page
  • Immagine del redattoreTre passi per Firenze

Tre curiosità su San Giovanni: come un fiorino è diventato un motto popolare

Il fiorino fu la prima moneta dorata prodotta dopo la caduta dell'impero Romano. Il conio, che avveniva prima nei locali di Palazzo Vecchio per poi spostarsi presso la torre della Zecca, prevedeva una moneta composta con oro puro di 24 carati, un valore enorme poichè oggi sarebbe paragonabile a circa 70 euro. Il fiorino era decorato da una parte con un giglio, simbolo per eccellenza della città di Firenze, mentre dall'altro era riprodotta la figura di San Giovanni Battista. Il peso di ogni singolo soldo veniva controllato e dure pene era previste per i falsari. Infatti, se la moneta pesava di più o di meno significava che era un falso, per questo motivo i fiorentini crearono un motto, in voga ancora ai giorni nostri, "San Giovanni un vole inganni". Inizialmente l'espressione era legata alla falsificazione della moneta , poi l'espressione fu usata per indicare qualsiasi ingiustizia e torto.









1 visualizzazione0 commenti

Comments


Post: Blog2_Post
bottom of page